Giuseppe Blasi

MacroArea Via-Academy:   Neuroscience – Medicine

 

Giuseppe Blasi, Dottore in Medicina, Dottore di Ricerca in Neurobiologia Sperimentale

1998-2001: Dirigente Medico, Dipartimento di Salute Mentale di Biella, Italia

2001-2005: Assegnista di Ricerca, Università di Bari, Dip. di Scienze Neurologiche e Psichiatriche, Italia

2003-2004: Post-Doctoral Visiting Fellow, National Institute of Mental Health, Bethesda, MD, USA

2005: Collaboratore alla ricerca, Università di Bari, Dip. di Scienze Neurologiche e Psichiatriche, Italia

2006- ad oggi: Dirigente Medico, U.O.C. di Psichiatria, Policlinico di Bari, Italia

2016 – ad oggi: Coordinatore del Gruppo di Neuroscienze Psichiatriche, Università di Bari Aldo Moro, Italia.

2016- ad oggi: Ricercatore, Università di Bari Aldo Moro, Italia.

 

Descizione sintetica del mio campo di lavoro

Sono Ricercatore, Dirigente Medico, e Coordinatore del Gruppo di Neuroscienze Psichiatriche presso il Dipartimento di Scienze Mediche di Base, Neuroscienze e Organi di Senso, Università Aldo Moro, Bari. Sono Psichiatra con vasta esperienza in Neuroimaging e Imaging Genetics, nonché nella diagnosi e nel trattamento dei Disturbi Psichiatrici. La mia ricerca si è concentrata sui correlati cerebrali dei disturbi psichiatrici, in particolare sulla schizofrenia, e sull’associazione della variazione genetica con i fenotipi molecolari, cerebrali e comportamentali legati alla schizofrenia e alla risposta al trattamento psicofarmacologico. Come coordinatore del gruppo di neuroscienze psichiatriche, dirigo le linee di ricerca del laboratorio, supervisiono la raccolta e l’analisi di grandi quantità di dati multimodali, sono coinvolto nell’interpretazione dei risultati e nella stesura di manoscritti scientifici. Inoltre, sono coinvolto nell’assistenza clinica di pazienti con disturbi psichiatrici presso l’Unità Psichiatrica dell’Ospedale Policlinico di Bari.

 

Specifica sottoarea (classificazione ERC, https://it.wikipedia.org/wiki/Settori_ERC ): Clinical Sciences

SSD italiano: MED25

 

Recenti articoli scientifici di rilievo

  1. Blasi G., Napolitano F., Ursini G., Taurisano P., Romano R., Caforio G., Fazio L., Gelao B., Di Giorgio A., Iacovelli L., Sinibaldi L., Popolizio T., Usiello A., Bertolino A.: DRD2/AKT1 interaction on D2 c-AMP independent signaling, attentional processing and response to olanzapine treatment in schizophrenia, Proceedings of the National Academy of Sciences – USA, 2011, January 18, 108(3), 1158-1163. doi:10.1073/pnas.1013535108
  2. Blasi G., Napolitano F., Ursini G., Di Giorgio A., Caforio G., Taurisano P., Fazio L., Gelao B., Attrotto M.T., Colagiorgio L., Todarello G., Piva F., Papazacharias A., Masellis R., Mancini M., Porcelli A., Romano R., Rampino A., Quarto T., Giulietti M., Lipska B.K., Kleinman J.E, Popolizio T., Weinberger D.R., Usiello A., Bertolino A.: Association of GSK-3β genetic variation with GSK-3β expression, prefrontal cortical thickness, prefrontal physiology, and schizophrenia, The American Journal of Psychiatry, 2013, August 1, 170(8), 868-876. doi: 10.1176/appi.ajp.2012.12070908
  3. Blasi G., Selvaggi P., Fazio L., Antonucci L.A., Taurisano P., Masellis R., Romano R., Mancini M., Zhang F., Caforio G., Popolizio T, Apud J., Weinberger D.R., Bertolino A.: Variation in dopamine D2 and serotonin 5-HT2A receptor genes is associated with working memory processing and response to treatment with antipsychotics, Neuropsychopharmacology, 2015, June, 40(7), 1600-1608. doi: 10.1038/npp.2015.5
  4. Blasi G., De Virgilio C., Papazacharias A., Taurisano P., Gelao B., Fazio L., Ursini G., Sinibaldi L., Andriola I., Masellis R., Romano R., Rampino A., Di Giorgio A., Lo Bianco L., Caforio G., Piva F., Popolizio T., Bellantuono C., Todarello O., Kleinman J.E., Gadaleta G., Weinberger D.R., Bertolino A.: Converging evidence for the association of functional genetic variation in HTR2A with prefrontal physiology and olanzapine treatment, JAMA Psychiatry, 2013, September, 70(9), 921-930. doi: 10.1001/jamapsychiatry.2013.1378
  5. Fazio L., Pergola G., Papalino M., Di Carlo P., Monda A., Gelao B., Amoroso N., Tangaro S., Rampino A., Popolizio T., Bertolino A., Blasi G.: The transcriptomic context of DRD1 is associated with prefrontal activity and behavior during working memory, Proceedings of the National Academy of Sciences – USA, 2018, May 22, 115 (21), 5582-5587. doi: 10.1073/pnas.1717135115
  6. Quarto T., Paparella I., De Tullio D., Viscanti G., Fazio L., Taurisano P., Romano R., Rampino A., Masellis R., Popolizio T., Selvaggi P., Pergola , Bertolino A., Blasi G.: Familial risk and a genome-wide supported DRD2 variant for schizophrenia predict lateral prefrontal-amygdala effective connectivity during emotion processing, Schizophrenia Bulletin, 2018, July, 44 (4), 834-843.

doi:10.1093/schbul/sbx128

  1. Ursini G., Punzi G., Chen Q., Marenco S., Robinson, J. F., Porcelli A., Hamilton E.G., Mitjans M., Maddalena G., Begemann M., Seidel J., Yanamori H., Jaffe A. E., Berman K. F., Egan M. F., Straub R. E., Colantuoni C., Blasi G., Hashimoto R., Rujescu D., Ehrenreich H., Bertolino A., Weinberger D. R.: Convergence of placenta biology and genetic risk for schizophrenia, Nature Medicine, 2018, June, 24 (6), 792-801. doi:10.1038/s41591-018-0021-y

 

Grant:

NARSAD Young Investigator Grant: The impact of dopamine regulating genes and of antipsychotic treatment on attentional processes in schizophrenia.

Link ad articoli su stampa:

https://www.barilive.it/news/attualita/66302/nuove-importanti-scoperte-mediche-in-una-ricerca-delluniversita-di-bari: